admin

Cos’è la CySEC e cosa c’entra con la licenza trader?

Nei mercati finanziari ma anche nel trading molto spesso si sente parlare di CySEC ma cos’è, di cosa si occupa ? In questo articolo parleremo del CySEC e del perché è importante nel trading online.

Partiamo dal principio.

Prima di iniziare a fare trading  online e quindi investire nel forex, in azioni, in opzioni binarie e in altri strumenti finanziari , è necessario scegliere un broker che sia innanzitutto affidabile. 

Il problema è “come si può stabilire se un broker è affidabile ?” Proviamo a spiegarlo nei paragrafi che seguono. 

CySEC: cos’è?

CySEC è un ente pubblico aziendale che è nato nel 2001 dalla legge Securities and Exchange Commission di Cipro. La CySEC è gestita da un presidente, da un vicepresidente e da cinque membri, tra cui due dipendenti.

Questo ente fornisce anche una lista dei broker affidabili. Questa lista per non è una sola classifica oppure indica un indice di gradimento essa rappresenta un vero e proprio valore legale. 

Si occupa di regolamentare i broker e molti di essi che operano in Europa, hanno la sede fiscale proprio a Cipro.  I broker che decidono di mettere a disposizione i propri servizi ai trader non possono però avere la sola licenza CySEC devono anche possedere altre autorizzazioni, come quelle della CONSOB.

La CySEC è però l’organo più severo in Europa e i broker che intendono entrare nella sua classifica devono essere sottoposti a controlli amministrativi, fiscali e organizzativi. 

 Licenza Commerciale

CySEC: scopi e responsabilità

Quali sono i principali obiettivi della CySEC? Vediamoli indicati nella lista che segue :

  • Monitorare e supervisionare la borsa valori del paese e delle società che sono collegate;
  • Distribuire alcune licenze che permettano alle società di intermediazione di operare nel mercato azionario e del forex;
  • Raccogliere tutte le informazioni che sono necessarie alle società di forex;
  • Modificare , se necessario, i nuovi regolamenti  forex e i certificati di licenza;
  • Ispezionare l’elenco dei broker e delle società che sono regolamentate;
  • Imporre alcune sanzioni alle società che sono registrate ma che violano i regolamenti .